DE JARJAYES – segreti a Versailles di Paola Elena Ferri

DE JARJAYES - standard-framed

draw_pen_256-21recensione a cura di: Nadia Bertolani

Come precisa la stessa autrice, Paola Elena Ferri, “De Jarjayes, Segreti a Versailles” è liberamente ispirato al manga di Riyoko Ikeda, “Le Rose di Versailles” e agli avvenimenti della Rivoluzione Francese. Non si tratta di un romanzo storico perché il contesto politico della Francia degli anni precedenti la presa della Bastiglia, pur offerto al lettore con dovizia di riferimenti precisi, è solo uno sfondo utile alla messa in scena delle avventure del protagonista. Perciò, i fatti veramente accaduti e i personaggi storici si mescolano alle simulazioni e alle vite dei personaggi inventati, ma non acquistano mai un ruolo autonomo. Il lettore si trova immerso in pagine che da una parte sono un piacevole invito alla fantasia e dall’altra dichiarano un intento narrativo serio e impegnato che si nutre degli ideali mai sopiti e sempre minacciati di uguaglianza, libertà e fratellanza. L’unione, direi quasi la coincidenza, di questi due aspetti risulta evidente nell’evoluzione del protagonista che è accompagnata dagli avvenimenti storici di un periodo molto travagliato, rendicontato con precisione e minuziosità, e dalle tappe difficili di una diversità che per molte pagine viene allusa, indicata, fatta balenare. Figlio di una relazione extra coniugale tra il nobile Jean Antoine Reynier de Jarjayes e una popolana sconosciuta, il giovane Jean François unisce ad un aspetto gracile e delicato la determinazione e la forza che si richiedono a chi intraprende una carriera militare. Questa sua ambiguità sarà il leit motiv di tutto il romanzo. Conquistato il favore di Maria Antonietta e intrapresa la sua scalata ai vertici dei gradi dell’esercito, Jean François vive mille vite: si divide tra le piacevolezze del Trianon e la sua bella villa appena fuori Parigi, tra il susseguirsi dei duelli e i suoi affetti, l’amore per la bella Marie Arouet dai capelli ramati e l’amicizia del compagno d’infanzia Andrè Lefebfevre, figlio del maestro d’armi. Tale amicizia, che è molto di più di un rapporto cameratesco, accompagna i due personaggi per tutto il romanzo: è un’amicizia virile, paragonabile a quella degli antichi eroi greci e dunque intrisa di erotismo, ma resa aggraziata dalla cultura del tempo, fatta di galanteria e di edonismo. Sarebbe difficile rinchiudere in poche righe la trama ricca di colpi di scena, di avventure, di intrighi, di personaggi talmente caratterizzati da imprimersi nella memoria del lettore in modo indelebile. Sarebbe difficile riassumere gli avvenimenti che porteranno alla caduta della monarchia con il suo strascico di violenze e di brutalità, e sarebbe ancora più arduo dare conto della moltitudine dei personaggi che entrano in relazione con il protagonista: dame frivole e pettegole o perfide e intriganti come la Contessa di Polignac, uomini d’arme come Victor Clement de Girodelle e il Conte von Fersen, popolani e popolane come Rosalie Lamorlière, uomini di Chiesa che tramano nel buio come il Cardinale Principe de Rohan o difensori del popolo di Francia come il Cavaliere Nero o ancora giornalisti e giacobini come Robespierre. Molto meglio sottolineare la qualità del ritmo narrativo che non ha mai cedimenti e trascina il lettore in teatri opposti e diversi come la Reggia di Versailles e i bassifondi di Parigi; molto meglio elogiare il tenore del linguaggio nei dialoghi che pur rispettando il registro lessicale del tempo non è mai paludato eccessivamente e riesce sempre scorrevole. E per finire, molto meglio sottolineare l’intento dell’autrice che con la cifra dell’ambiguità sessuale del protagonista ha scelto il tema portante di tutto il suo lavoro, vale a dire il tema della diversità che in tutti gli ambiti, da quello etnico a quello religioso, da quello politico a quello culturale, è il motivo dominante non solo sul palcoscenico della Francia rivoluzionaria ma su quello nostro, di noi moderni, oggi.

 

88x31

PAOLA ELENA FERRI | SCHEDA LIBRO | ACQUISTA LIBRO 
Distribuito con Licenza Creative Commons 4.0 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...